2011/04/16 UISP – Incidente sconcertante con gravi conseguenze alla gara di Basilicagoiano (PR)

image

12 Commenti:

sandbolg ha detto...

i classici velocisti onesti sia in corsa che all'arrivo , prendano le gare meno sul serio. non siamo professionisti ma cicloamatori ed il lunedì si torna al lavoro
sandro

Giuseppe Chiarolla ha detto...

Conosco Moruzzi e non l'ho mai visto fare una cosa simile.
In questi casi comunque 2 /3 mesi di squalifica non glieli dovrebbe levare nessuno.Saluti Giuseppe Chiarolla

ennio ha detto...

Faccio notare anche il rialzo sull'attraversamento pedonale,a soli 50 mt dall'arrivo che potrebbe aver sbilanciato il Moruzzi. Purtroppo ultimamente vedo organizzatori di gare sempre meno attenti alla sicurezza dei corridori. Ciao Ennio

Anonimo ha detto...

Le volate a Basilicagoiano i corridori corretti e sportivi le vincono così:

http://www.youtube.com/watch?v=52s2Jws7PRk minuto 3:40"

Non c'è bisogno di commentare quelle immagini e nemmeno la politica di certe squadre che ne inducono gli atteggiamenti antisportivi.
Un saluto a Rivara e un augurio di tornare presto al ciclismo.

Anonimo ha detto...

.....purtroppo chi fa le volate sa di correre questi rischi.....i ciclisti scorretti ci sono!!!! vanno eliminati....non due tre mesi di squalifica!!!! a vita!!!!!! il ciclismo amatoriale non ha bisogno di questi " campioni " Auguri di pronta guarigione ai ciclisti coinvolti. Gianni Fabris

alberto ha detto...

Lo scorso anno é successo a me, ma fortunatamente ho tirato i freni ed evitato di finire sulle transenne! Alberto Parise

MIchele ha detto...

L'agonismo è una brutta bestia, ma senza di quello non avrebbero senso le classifiche. proprio per quello che ha detto Sandblog il fatto che il lunedì dobbiamo lavorare (e anche che tanti di noi "tengono famiglia") quando mi vedo chiuso tiro i freni, alzo la mano e chiedo giustizia ai giudici.... non riesco a provare la scorrettezza?: ci ho rimesso il cesto premio, ma sono intero...

Anonimo ha detto...

Sono pienamente d'accordo con Gianni Fabris spero che quello che e'successo faccia riflettere molto quella fascia di agonisti amatori e ribadisco amatori che alla domenica vanno a gareggiare si spera per divertirsi,ciao a tutti.

(Ale74) ha detto...

Una vergogna.
Manco fossimo dei professionisti.
Una bella squalifica per qualche annetto non ci starebbe male.
I velocisti sanno che fa parte del gioco.....ma a sti livelli ne fa parte fino ad un certo punto...

Anonimo ha detto...

Vi sarete accorti che tutto è esagerato o no alle gare amatoriali?
Bisognerebbe ridimensionare il tutto a quello che effettivamente è, gare del salame.
Luca

Anonimo ha detto...

Quello che è successo è indecente!!
I professionisti si drogano, i dilettanti si drogano, gli amatori si drogano, basta siete veramente ridicoli!!!!
tutte le corse dovrebbero essere con partenza alla francese e senza classifica chissà se in questo modo in bicicletta ci andrà solamente gente pulita e onesta!!
Carlo Maria Conti

Giuseppe Chiarolla ha detto...

Alberto...ma a me sembra di aver gia parlato di questa cosa ...e' tutta un'altra storia.Giuseppe

Posta un commento

Tutti possono scrivre un commento purchè si firmino. Grazie!