Regolamento UDACE: chi può partecipare alle gare di 2^ serie?

Vista la discussione che si è aperta tra i nostri lettori all’interno di un post del 1/08/2010 (nella parte “Commenti”), per quanto riguarda la partecipazione alle gare riservate alla 2^ serie, abbiamo estratto la parte che interessa dalla  Circolare n. 1/2010 del 04/12/2009 in materia di  “Disposizioni tesseramento affiliazioni e attività per il 2010”. Ci auguriamo di aver fornito informazioni utili e costruttivi per la discussione.

L’Art. 53 recita così:

Attività 2ª serie (art. 53 R.T.)
Regolamento 2ª serie promozionale

53.1 - Al fine di consentire a più amatori di ottenere delle buone soddisfazioni sportive, viene istituita la 2ª serie riservata agli amatori delle categorie cadetti, juniores, seniores, veterani, gentlemen e supergentlemen A e B che non abbiano conseguito una qualsiasi vittoria, sia essa di 1ª, 2ª serie con piazzamenti nei primi 5 (vedi art. 4), nel corso dell’anno precedente. L’istituzione di tale serie è demandata alla deliberazione di ogni singolo Comitato provinciale che, in caso di adozione della nuova serie, dovrà provvedere alla designazione della Commissione Provinciale 2ª serie. L’istituzione della nuova serie e la composizione della Commissione Provinciale di 2ª serie dovranno essere rese note con apposito comunicato stampa e segnalate alla Presidenza nazionale e alla C.T.N.
53.2 - L’appartenenza alla 2ª serie è facoltativa e chi desidera farne parte deve inoltrare domanda al proprio Comitato provinciale tramite la società di appartenenza. Gli amatori provenienti da altre province, per il primo anno dovranno dichiarare per iscritto e sotto la loro personale responsabilità i piazzamenti ottenuti nell’anno precedente.
Gli ex professionisti e gli ex dilettanti non potranno essere dichiarati di 2ª serie se non trascorsi almeno cinque anni dal passaggio.
53.3 - La Commissione provinciale 2ª serie valuterà le richieste presentate ed a suo giudizio, nel rispettodell’art.1, stabilirà l’appartenenza alla 2ª serie dei richiedenti. Contro tali decisioni è ammesso il ricorso al Consiglio provinciale.  Tutte le tessere-cartellino per gli amatori delle categorie di cui all’art. 1 sono di 1ª serie. Per coloro che saranno ritenuti di 2ª serie il Comitato provinciale provvederà ad apporre sulla tessera-cartellino il timbro “2ª serie” nell’apposito spazio segnalato.
Si fa divieto assoluto di adottare un qualsiasi altro cartellino suppletivo.
53.4 - Al conseguimento della seconda vittoria in gare di 2ª serie, anche non consecutiva, o di una vittoria in 1ª serie o di una vittoria in 2ª serie con piazzamenti nei primi cinque
o in gare senza distinzione di serie o una vittoria in gare di altri Enti o F.C.I., l’amatore passerà di 1ª serie e non potrà più partecipare a gare di 2ª serie anche se di campionato provinciale, regionale e nazionale e sulla tessera-cartellino dovrà essere annullato con una X il timbro “2ª serie”. Quando le gare sono di fascia e le premiazioni sono divise per le singole categorie, oppure si procede alla premiazione del 1° di ogni categoria, le premiazioni si devono considerare una vittoria ai fini del passaggio alla 1ª serie. Nelle manifestazioni a tappe in giorni consecutivi la vittoria verrà considerata solo in base alla classifica finale. L’amatore passato in 1ª serie dovrà restare tale per due anni consecutivi al passaggio, anche se nei due anni in cui ha gareggiato in 1ª serie non ha conseguito vittorie. Gli amatori di una qualsiasi società che si affili ad altro Comitato - pur nel rispetto delle vigenti norme - non possono richiedere di essere di 2ª serie quando il Comitato di provenienza li aveva qualificati di 1ª serie.
53.5 - Ogni amatore è responsabile dell’aggiornamento del proprio cartellino, sia per l’indicazione delle vittorie che per l’annullamento del timbro “2ª serie”. In caso di accertata negligenza l’amatore potrà incorrere
in una squalifica da 10 a 30 giorni da comminarsi dalla C.T.P. (Commissione Tecnica Provinciale).
53.6 - La Commissione provinciale 2ª serie può in qualsiasi momento passare un amatore della propria
provincia dalla 2ª serie alla 1ª serie qualora si riscontrino i presupposti di manifesta superiorità o errata valutazione.
53.7
- Gli appartenenti alla 2ª serie possono partecipare a qualsiasi gara loro riservata ovunque organizzata.
53.8 - Quando nello stesso giorno in una provincia si svolgono gare di 1ª e 2ª serie l’amatore in possesso del cartellino di 2ª serie può partecipare solamente alla gara di 2ª serie. Se dovesse partecipare alla gara di 1ª serie la Commissione provinciale dovrà passare immediatamente l’amatore di 1ª serie. L’amatore di 2ª serie non può partecipare a gare di 1ª serie nella provincia o regione limitrofa quando nella propria provincia
si svolge gara di 2ª serie. Non è ammesso ad un amatore di 1ª serie partecipare ad una gara di 2ª serie.
53.9 - Per quanto attiene lo svolgimento dell’attività, la quota di iscrizione, il chilometraggio, il punteggio ai fini della classifica individuale, di società e le premiazioni, valgono le stesse norme delle normali gare così
come previste dai rispettivi articoli del R.T.
53.10 - Non possono essere organizzate gare promiscue di 1ª e 2ª serie insieme, anche se con classifiche
separate.
53.11 - Le gare di 2ª serie sono riservate ai soli cartellinati UDACE CSAIn e non possono essere aperte ad altri Enti.
53.12 - Le Commissioni provinciali 2ª serie dovranno essere così composte:
- un componente del Comitato provinciale che la presiede;
- un componente della C.T.P.;
- un componente della C.P.G.G.;
- due rappresentanti delle società.
Le Commissioni hanno solo competenza provinciale.
53.13
- I Coordinamenti regionali ed i Comitati provinciali con i loro organi tecnici nei loro normali incontri dovranno operare per rendere uniforme l’attività di 2ª serie. Ai Comitati provinciali - alla Commissione di 2ª serie - ai giudici di gara è fatto obbligo di apporre sempre la data delle vittorie, fino alla seconda, sul cartellino dell’amatore. Nel caso di vittoria in 1ª serie o in gare senza distinzione di serie o di manifesta superiorità, dovrà sempre essere annullato con una “X” il timbro “2ª serie”.
53.14 - Le presenti norme annullano e sostituiscono quelle attualmente in atto presso i Comitati Provinciali in cui è già attuata la 2ª serie, eventualmente in contrasto con le stesse.

12 Commenti:

Italian JET ha detto...

Ottimo, almeno adesso si capisce bene come stanno le regole.
Ciao Simone

Michele ha detto...

Il problema sta nei controlli delle tessere/risultati che ovviamente è quasi zero.

asd teamlenox ha detto...

Ciao Michele, quello che sostieni, putroppo, è vero. Credo sia anche difficile pensare che qualcosa migliori perchè, per fare i contolli, servono risorse umane e finanziarie. Tuttavia una sorta di "autocontrollo" tra i corridori può, almeno in parte, risolvere il problema. Chi ha prove certe di un atleta che gareggia su gare di 2^ serie non avendone i requisiti (ad esempio perchè ha già vinto in 1^ serie o perchè ha smesso di fare il dilettante da meno di 5 anni)dovrebbe segnalarlo ai giudici UDACE che, una volta accertata la mancanza di requisiti, devono togliere il timbro di 2^ serie dal cartellino dell'atleta.

Italian JET ha detto...

Non ho visto bene sul regolamento ma io aggiungerei che chi ha avuto problemi di doping sia automaticamente escluso dalla 2à serie per sempre .....

Ciao Ciao Simone

Andrea ha detto...

QUALCUNO MI SA DIRE PER FAVORE DOVE SI POSSONO TROVARE LE CLASSIFICHE DELLE GARE DEL 2009?
GRAZIE..

steve65 ha detto...

Quindi a Sandono alcuni atleti che hanno gia' vinto una gara di 2 serie quest'anno e hanno ottenuto piazzamenti nei primi 5 in gare di prima o di altro ente, non potevano partecipare.Se si vanno a vedere gli ordini d'arrivo di quest'anno (sul link classifiche) io ne conto ben quattro di corridori,ma potrebbero essere altri.
TALE SITUAZIONE NON E' COLPA DEI CORRIDORI,ma del regolamento troppo contorto. 15 anni fa vi era la seconda serie FCI e a una commissione che controllava ad inizio anno chi poteva essere di seconda in base a regole molto piu' semplici.
CIAO STEVE 65

asd teamlenox ha detto...

Ciao Stefano,
attenzione perchè questi atleti non potranno partecipare alle gare di 2^ serie dal prossimo anno. Infatti, se guardi il Regolamento del "Torneo delle Province Venete", messo a punto con il contributo della tua società ciclistica, parla chiaro:
"...Per le manifestazioni di 2^ serie, potranno partecipare esclusivamente i tesserati Udace aventi nel proprio tesserino il timbro di convalida di 2^ serie apposto dal proprio Comitato Provinciale.
N.B. Gli atleti di 2^ serie appartenenti alle società iscritte al Torneo delle Province, in caso di n° 2 vittorie nelle gare di 2^ serie o di n° 1 vittoria in una gara di 1^ serie, passeranno di 1^ serie. Essi però potranno finire in ogni caso le restanti gare del Torneo delle Province di 2^ serie ad esclusione del Campionato Veneto o del Campionato Italiano di 2^ serie, se facenti parte del calendario gare del Torneo delle Province di 2^ serie."

Il Campionato Veneto è già stato fatto, quello italiano si fa in altra Regione. Pertanto, per quest'anno, possono partecipare alle gare di 2^ serie se fanno parte del "Torneo delle Province Venete". Da quanto mi risulta mi pare che tutte le gare di 2^ serie in Veneto siano inserite nel Calendario del "Torneo delle Province Venete".

Amministratore Blog Team Lenox

steve65 ha detto...

Ok pero' la gara di Sandono non era valida come campionato provinciale di PD ??
Ciao steve 65

asd teamlenox ha detto...

Si, era valido per il Campionato Provinciale ma il Regolamento prevede (vedi commento precedente) che possono effettuare tutte le gare "... ad esclusione del Campionato Veneto o del Campionato Italiano di 2^ serie.." pertanto hanno potuto partecipare anche alla gara di San Dono perchè si trattava di assegnare la maglia di Campione Provinciale e non di Campione Veneto o di Campione Italiano.

steve65 ha detto...

Se leggi il comma 53.4 del regolamento
prevede la non partecipazione anche ai campionati provinciali....
Se poi il trofeo delle province va in contraddizzione questo fa capire quanto contorti siano i regolamenti....
Ciao Steve 65

asd teamlenox ha detto...

Allora ti pongo io una domanda: il 29/08/2010 avrà luogo a Dossi la gara di 2^ serie valida per la maglia di Campione del Triveneto e valida anche come prova per il Torneo delle Province. Chi ha già fatto 2 vittorie in 2^ serie può partecipare oppure no? Se la risposta è NO dovresti parlarne nella tua Socità ciclistica che ha contribuito a mettere a punto il Regolamento del Torneo delle Province che prevede, in questo caso, la possibilità di partecipare. Qual'è il Regolamento che deve prevalere?

steve65 ha detto...

Si doveva far passare a fine stagione un corridore a prima serie.
Ciao Steve 65

Posta un commento

Tutti possono scrivre un commento purchè si firmino. Grazie!